Investimento immobiliare perfetto - suggerimenti per ottenere i risultati sperati

CATTEGORIA

IMMOBILIARE

AGGIORNATO IL 

Per raggiungere la libertà finanziaria, e guadagnare dai tuoi investimenti, facendo lavorare i soldi per te, uno dei primi argomenti, che sicuramente hai valutato almeno una volta, è l’investimento immobiliare.

In particolare in Italia non è possibile dire “investimenti” senza “immobilaire” nello stessa discussione. Esagerazioni a parte, l’investimento immobiliare è sicuramente uno dei mezzi più conosciuti e diffusi per aumentare le proprie entrate e/o generare utile. 

Una delle modalità, più di immediata comprensione, è quella del flipping immobiliare o compravendita.

Sintetizzando al estremo, a fine operazione avremo due colonne:

  1. USCITE: prezzo di acquisto e spese aggiuntive (ristrutturazione, notaio, tasse d’acquisto, tasse sul utile, agenzia,..)
  2. ENTRATE: una sola voce, il prezzo di vendita (ci sono delle eccezioni ma non è questa la sede per parlarne)

Quindi se la somma è positiva siete sulla strada giusta, altrimenti… avete accumulato una fantastica, quanto costosa, esperienza

Una corretta programmazione e strategia è la metà del lavoro. Ecco perché bisogna definire fin da subito avere una precisa direzione e regole da seguire.

DEFINISCI GLI OBIETTIVI

La strada per il successo è piena di scelte piccole e grandi è l’unico modo per non sbagliare è tenere sempre a mente una chiara immagine di dove si vuole arrivare

Prima di tutto definisci il tuo compenso. Quanto vale il tuo tempo? Quanto vuoi guadagnare da questa operazione nei prossimi mesi? Quante risorse stai investendo in questo progetto? Questi sono alcuni dei punti su cui devi riflettere per definire quanto vuoi guadagnare. Si realistico ma non modesto. 

Non dimenticare però anche gli obiettivi in termini temporali dettagliando dal macro al micro. 

Facciamo un esempio. Se vogliamo concludere il nostro acquisto in 3 mesi è probabile che dovremo fare almeno 3-4 proposte, quindi visitare almeno 6-20 immobili e valutare 150-200 immobili. Quindi un obiettivo realistico potrebbe essere: valutare settimanalmente 20-30 immobili a settima, visitarne 1-3 e fare almeno una proposta al mese. 

Gli obbiettivi da perseguire per raggiungere l'investimento immobiliare perfetto

DEFINISCI IL TARGET E QUINDI L’IMMOBILE TIPO

La specializzazione porta ad un successo più costante e ripetibile. Pensa quale dovrebbe essere il cliente perfetto per il tuo immobile e di conseguenza cerca la giusta casa per lui. 

Se come budget totale hai a disposizione 50’000€ difficilmente puoi ambire ad accontentare una famiglia che cerca casa in centro a Milano o Torino.

Se ti piace usare marmi per i rivestimenti in bagno e il top dei materiali che ti concede il mercato le coppiette che comprano la loro prima casa potrebbero non rientrare nel tuo target. 

Quindi tra i fattori che dovrai considerare ci saranno questioni come: 

  • l’ubicazione/zona in cui intendi operare: una casa vicino alle piste da sci soddisferà desideri e obiettivi diversi dalla villetta subito fuori città anche se il cliente finale potrebbe essere lo stesso
  • il numero di locali, quindi la dimensione/aspettative del nucleo familiare
  • il livello di finiture, quindi il livello sociale del tuo pubblico target

Sulla scelta dell’immobile giusto, per il nostro investimento investimento immobiliare perfetto, dedicherò un articolo perché i punti sono davvero tanti.

Bene arrivati a questo punto abbiamo già un quadro di dove vogliamo arrivare e del mezzo con cui lo vogliamo raggiungere quindi è ora di fare attenzione alle prossime fasi. 

L’AFFARE LO SI FA QUANDO SI COMPRA, NON QUANDO SI VENDE

Questa è una delle regole auree per un avere il massimo dal tuo investimento.

Il momento in cui si definisce realmente (eccezioni ed imprevisti esclusi) se riuscirai a guadagnare dalla tua operazione immobiliare è esattamente il momento in cui consegni la proposta.

Questa fase è la base su cui costruirai il tuo investimento perciò deve essere solida. 

Non esiste un discostamento minimo dal valore di mercato ma, mettiamola così, se vuoi comprare di vicino al prezzo di mercato è meglio che tu sappia veramente bene quello che stai facendo. Al minimo errore potrebbe crollare tutto come un bel castello di carte.

Più riuscirai ad aumentare il GAP tra prezzo di acquisto e valore di mercato più alto sarà il tuo utile e anche la tua assicurazione contro gli imprevisti. 

IMPARA L’ARTE DELLA NEGOZIAZIONE

Un buon investitore immobiliare è prima di tutto un ottimo negoziatore.

Negoziare è un ARTE che va appresa e migliorata ogni giorno. 

La trattativa fa parte della vita di tutti i giorni. Quando cerchiamo di conquistare la nostra compagna/o, quando cerchiamo di farci perdonare per un errore, quando facciamo un colloquio di lavoro, ecc. In tutte queste situazioni l’unica cosa che varia è cosa vendiamo e/o cosa vogliamo comprare quindi non dimenticate mai di aggiungere frecce al tuo arco.

Su questo argomento si sono scritti tantissimi libri ma uno dei migliori consigli è che tutti vogliamo allontanarci da ciò che ci fa star male ed avvicinarci a ciò che ci fa stare meglio

Ora che sei un maestro nella negoziazione, ricorda di concentrare le tue energie su obiettivi possibili quindi impara a valutare se le motivazioni che spingono il proprietario alla vendita. Potresti scoprire di aver perso solo molto tempo. 

L’IMMOBILE E’ IL TUO MEZZO PER RAGGIUNGERE IL TUO OBIETTIVO

Se hai passione per questo settore non puoi non lasciarti trasportare dall’idea di ristrutturare un edificio storico, il superattico in centro città, magari la villa con piscina o il trullo ad alberobello. 

Insomma ognuno ha le sue preferenze e sogni ma quello che stai andando a comprare non è casa tua ma solo un progetto, uno strumento da mettere a lavoro per farlo rendere al meglio. 

Devi mantenere la soggettività e quando hai qualche dubbio torna al punto due e chiediti: questo immobile è perfetto per il mio target?

Questo distacco di aiuterà a ricordare di valutare i numeri, non le emozioni che hai provato quando hai fatto la prima visita. 

PERSO L’AFFARE? BASTA LASCIA, STARE E TORNA AL TUO VECCHIO LAVORO

“Si, quella casa era perfetta e aveva il prezzo giusto. Ti sei preso 2 giorni per decidere ma… venduta. Ci ho messo 4 mesi chissà quando ne troverò un altra”

Ovviamente voglio essere provocatorio ma il messaggio che voglio dare è che l’affare giusto è dietro l’angolo bisogna solo capire quanta voglia hai di trovarlo Sicuramente non non sarà facile ma la soddisfazione sarà ancora più grande. 

Non mollare, è questione di statistica. 

A questo punto nel nostro viaggio ideale, all’interno del nostro affare immobiliare, siamo ufficialmente proprietari. Continua così l’investimento immobiliare perfetto è a portata di mano. 

I dettagli a cui prestare attenzione per raggiungere l'investimento immobiliare perfetto

IL DETTAGLIO 

“È l’attenzione al dettaglio che fa la differenza tra la normalità e lo straordinario”

Francis Atterbury

C’è poco da aggiungere a questa frase ma, anche se farete tutto perfettamente, quel maledetto zoccolino incollato male o quei cavi con una semplice lampadina saranno la prima cosa che il cliente finale noterà lasciando quel retrogusto di incompleto che vi costerà migliaia di euro. 

METTI IN EVIDENZA I PUNTI FORTI

Se l’affare lo si fa quando compri è anche vero che lo si perfeziona con la ristrutturazione. 

E’ qua che dobbiamo dare il massimo. 

Che sia un rifacimento completo o un intervento più leggero dovrete dedicare molta attenzione a questa fase con sempre il vostro TARGET in mente. 

Certo molto bella la nuova cabina armadio ma siete sicuro che quella zona giorno sia funzionale per i genitori e i loro 2 figli? 

Quando si ripensa l’immobile e lo si immagina già pronto per la vendita bisognerebbe seguire priorità logiche ma non sempre scontate:

  • Funzionalità; un appartamento di 100 mq non necessariamente è più grande di uno di 80.  Corridoi, angoli poco sfruttabili e errata disposizione degli ambienti interni sono i primi fattori che fanno ridurre drasticamente la percezione degli spazi. Ogni target ha le sue esigenze, ricorda di esaudirle e capirle.
  • Luminosità; questo punto dovrebbe valere per due. Un appartamento luminoso è un appartamento venduto. Ottimizzare la luminosità sia naturale che artificiale. Certo la maggior parte degli investimenti sono in appartamenti quindi difficilmente potremo aggiungere finestre, ma questo non è l’unico metodo. Alcuni esempi? Provate a guardare alcuni infissi quanta luce possono rubare con profili troppo spessi o magari sostituendo in due ante una porta balcone che prima era a tre. Oppure giocate con l’illuminazione artificiale, l’unica regola esagerate ma sempre con luci calde per non abbagliare ed evitare l’effetto sala operatoria.
  • Stile; se te lo sei perso torna al punto 5) e ricorda che non ci devi abitare tu. Sono sicuro che l’idea di una parete a strisce bianco nere potrebbe entusiasmare te e tutti i tuoi amici Juventini ma forse il tuo cliente perfetto è del Milan… E se per caso sei di quelli che gli articoli inizia a leggerli dal fondo torna anche al punto 2), il TARGET, tieni sempre a mente a chi vuoi vendere l’immobile quando pensi all’essenza del parquet o ai colori delle pareti.
  • Le case vanno spiegata; la maggior parte delle persone hanno difficoltà a percepire gli ingombri ed una camera vuota spesso è difficile da interpretare. In questo l’home staging (prossimamente un articolo dedicato) può salvare le trattative

 

PENSA AL PROSSIMO… AFFARE

Ahhhh finalmente hai incassato che soddisfazione. 

E’ ora di festeggiare!! Andiamo alle Maldive? Perché non regalarci una macchina nuova?

Non perderti proprio ora. Prepara il terreno per il prossimo progetto. 

Certo è giusto premiarsi ma ricorda di premiare anche chi ti ha aiutato a raggiungere i tuoi risultati, la giusta squadra è la tua seconda arma più potente, impara a condividere con loro le tue soddisfazioni ne avrai grandissimi benefici. 

Ma allora qual’è la prima? 

I tuoi SOLDI. Il capitale è la tua prima arma. Accantona quanto necessario per la prossima operazione e cerca di far crescere ogni volta il tuo capitala di investimento.