Investimento immobiliare perfetto - suggerimenti per ottenere i risultati sperati

CATTEGORIA

IMMOBILIARE

AGGIORNATO IL 

Perchè l’Italia ha una così alta percentuale di case di proprietà? Cos’è un debito buono e debito cattivo? Comprare casa per viverci è un ottimo investimento immobiliare?

Iniziamo subito dal punto più importante.

Per quello che ci interessa a noi è il rapporto tra: CAPITALE, INTERESSI e TEMPO. 

Nel nostro caso ovviamente considereremo gli interessi negativi.

A questo punto dobbiamo aggiungere un ultimo elemento: gli UTILI DERIVATI.

Non vi preoccupate tra un minuto vi sarà tutto ancora più chiaro. 

A questo punto ci basterà prendere UTILI DERIVATI e sottrarre gli INTERESSI del nostro debito. Se il valore sarà POSITIVO, bravissimi avete un debito BUONO se sarà negativo dovreste considerare se vi serve davvero mantenere quel debito perchè è un DEBITO CATTIVO. 

Ovviamente se non avete un UTILE DERIVATO è inutile che vi ponete il problema. 

CONCETTO IMPORTANTE

UTILI DERIVATI – INTERESSI > 0  allora DEBITO BUONO

UTILI DERIVATI – INTERESSI < 0  allora DEBITO CATTIVO

Ma cos’è un UTILE DERIVATO?

La domanda corretta è: quel capitale preso in prestito vi genera un guadagno? 

Il guadagno non deve essere necessariamente diretto ma può anche essere riflesso in una maggiore operatività.

Se utilizziamo il capitale per un investimento, ad esempio investiamo in azioni con un capitale prestato, andando quindi in leva, il conteggio è immediato.

Guadagniamo 10 dalle azioni, abbiamo speso 1 per il prestito = DEBITO BUONO. 

Invece molti altri casi richiedono un analisi più approfondite. Ad esempio appunto l’acquisto di un immobile per abitazione. 

Prima però di affrontare l’argomento casa, molto caro agli italiani, prendiamo altri due esempi per scaldarci. 

La formazione. Questo è un esempio di debito buono, ovviamente se correttamente applicata, ma non semplice da convertire in un valore numerico. 

Pensiamo ora all’auto. In questo caso sarà da considerare la finalità dell’acquisto. Infatti se compro la macchina esclusivamente ad uso personale sarà sicuramente un debito cattivo ma se magari sono un venditore di beni di lusso potrebbe essere un valore aggiunto presentarmi agli appuntamenti con un’auto di lusso. 

CONCETTO IMPORTANTE

La finalità dell’acquisto è essenziale per definire la qualità del DEBITO. 

Per approfondire l’argomento vi consiglio ASSOLUTAMENTE di leggere questi due libri che sono dei MUST per la vostra crescita personale.

  1. PADRE RICCO E PADRE POVERO – del mitico Robert Kiyosaki
  2. IL MILIONARIO DELLA PORTA ACCANTO – statistiche su come vivono i milionari e consigli su come restarlo

Bene, fatta questa introduzione andiamo a considerare un debito molto spinoso e controverso. 

Compro casa per me o cerco un ottimo investimento immobiliare?

La prima cosa che voglio andare a considerare è il contesto socio-economico in cui ci troviamo. 

Gli obbiettivi da perseguire per raggiungere l'investimento immobiliare perfetto

In Italia la cultura della casa di proprietà è nei nostri geni, ereditata di generazione in generazione. 

Purtroppo questo fattore e la bassa cultura finanziaria ha sfavorito anche una crescita dell’offerta nel mercato degli affitti. Poca domanda, poca offerta. 

Disincentivando ancora di più la scelta di restare in affitto.

Se siete arrivati fino a questo punto vuol dire che l’argomento vi sta a cuore e voglio anticiparvi la risposta prima di spiegarvi il perchè.

La scelta perfetta è comprare la propria casa in contatti e indebitarsi per quella a reddito o per il vostro ottimo investimento immobiliare. 

Lo studio di Isaac T. Tabner

Uno studio analitico a riguarda porta la firma di Isaac Thomas Tabner, della divisione contabilità e finanza alla Management school dell’università di Stirling, nel Regno Unito.

Tabner, da buon contabile (credo che se mi leggesse mi denuncerebbe), ha ridotto a minimi termini tutto i fattori per poter paragonare, a livello finanziario, una persona che decide di acquistare contro una che decide di restare in affitto. 

In questa sua analisi sono stati inseriti tutti i fattori possibili ed è emerso che, tenendo la casa di proprietà almeno 5-10 anni, chi ha deciso per l’acquisto ha un vantaggio economico di 12’000$, e nemmeno tanto sicuri.

Se volete approfondire l’argomento trovare la ricerca completa a questo LINK

Ad ogni modo vi voglio risparmiare la lettura non proprio leggera e, per farla breve, sconsiglia l’acquisto. 

Sicuramente ci chi potrà contestare i suoi conti sono perchè applicati  realtà totalmente diverse e, come ogni teoria, lontani da concetti più pratici. 

C’è però un’altra cosa che il Professor Tabner non ha potuto considerare:

La mobilità 

Un fattore assolutamente da non sottovalutare. 

In media gli Italiani vivono nella stessa casa 18 anni. 

Sono tanti? Certo non pochi. Potete prevedere cosa accadrà nella vostra vita nei prossimi 18 anni?

Se nascerà un figlio? Se il vostro lavoro dei sogni si presenterà a 100 Km di distanza? Se doveste avvicinarvi ad un vostro parente per assisterlo? Se le vostre entrate in famiglia si riducessero drasticamente? 

Questi sono solo alcuni delle centinaia di situazioni in cui avere una casa di proprietà può essere un vincolo davvero fastidioso

CONCETTO IMPORTANTE 

A conti fatti il risparmio per chi compra su chi vende è basso e si riduce drasticamente la propria flessibilità.

La casa di proprietà, comprata con il vostro bel mutuo, diventa a tutti gli effetti un’uscita di cassa importante e vincolante, in grado di rallentare drasticamente la vostra crescita finanziari.

Infatti facendovi un mutuo vi siete forse preclusi l’unica vera possibilità di fare un vero investimento immobiliare nella vostra vita. 

Un caso concreto

Sicuramente avrò occasioni migliori di raccontarvi la mia prima operazione immobiliare ma questo è il contesto perfetto per darvi un esempio.

Dopo tanti anni all’estero e diverse (dis)avventure mi sono trovato con quasi zero soldi e la voglia di ricominciare. 

Grazie ai miei pochi risparmi un aiuto dei miei genitori, che approfitto per ringraziare nuovamente, ho potuto racimolare BEN.. UDITE UDITE… 18’000€ 

Decisamente non molti per comprare casa considerato che spesso tra agenzia, notaio e spese varie se ne vanno già 10 mila. 

Ma Santa LEVA è venuta in mio soccorso.

Quindi grazie all’appoggio della banca, mi sono permesso di strappare al prezzo di 49’000€ un bilocale con box. Ovvero con uno sconto di almeno il 30% sul valore di mercato. 

E così dopo qualche mese per fare una ristrutturazione INTELLIGENTE mi sono trasferito nel mio nuovo appartamento. 

Ma ci hai appena detto che comprare casa per viverci è sbagliato…. 

Calmi, la questione è il planning. Perché mi ci sono trasferito per ragioni economiche ma già potenzialmente con l’idea di ri-vendere l’immobile. 

Infatti a meno di 1 anno di distanza, tempo di sistemare qualche questione l’ho messa in vendita, e venduta, in meno di 1 mese uscendo dall’operazione con un bel più 30’000€. Possiamo definirlo un ottimo investimento immobiliare? 

Per tornare alla questione originale il mutuo che ho aperto è stato un DEBITO BUONO perché ha generato un utile molto superiore al costo del debito stesso. 

CONCETTO IMPORTANTE

Se comprate con la giusta finalità il vostro progetto può trasformarsi in un corretto investimento immobiliare.

Se comprate invece casa per vivere avete un MANCATO GUADAGNO che, al contempo avrebbe potuto anche compensare il costo di affitto. 

Non siamo tutti uguali

A questo punto resta solo da fare una premessa. 

Tutte queste riflessioni possono essere applicate a chi ha un certo livello di intelligenza finanziaria, o a chi vuole coltivarla. 

Infatti non tutti saranno in grado di far rendere a sufficienza il proprio capitale per compensare l’uscita derivante da un affitto, soprattutto nelle fasi iniziali del processo. 

Ma non vi preoccupate se siete su questa pagina fate parte di quella minoranza che, con la giusta perseveranza, sarà in grado di raggiungere i propri obiettivi. 

Si ma da dove iniziare?

Iniziate leggendo tutto ciò che trovate tra internet e libri sull’argomento e vedrete che il resto verrà da se. 

Ecco spiegato perché la scelta perfetta è comprare la propria casa in contatti e indebitarsi per quella a reddito. 

Infatti l’abitazione in cui vivrai sarà comunque un costo per le tue finanze mentre la seconda di aiuterà a genere ed aumentare il tuo cash flow.  

Il progetto è la motivazione devono essere il nostro primo metro di giudizio per programmare al meglio la vostra finanza personale.